Jurassic plastic, la mostra di Hiroshi Fuji che fa paura
16329
post-template-default,single,single-post,postid-16329,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,qode-news-2.0.1,qode-quick-links-2.0,aawp-custom,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Jurassic plastic, la mostra di Hiroshi Fuji che fa paura

Da quando siamo nati consumiamo plastica in tutti i modi possibili.

L'umanità contribuisce notevolmente a cambiamento climatico senza notare che mettendo sotto controllo il pianeta ci estingueremo come specie.

Ecco perché il L'artista giapponese Hiroshi Fuji Voleva renderlo ovvio.

Attraverso la mostra Jurassic Plastic a Bangkok

Sculture e paesaggi completi sono stati realizzati con pezzi scartati di questo materiale.

Sono nate dettagliate opere multicolori per invadere la mostra che cerca di sensibilizzare sull'importanza di agire.

Hiroshi Fuji stava raccogliendo i rifiuti e quindi mostrando la quantità che aveva acquisito solo in determinati luoghi.

Ha dato un nuovo scopo a ciò che molti consideravano inutilizzabile.

La mostra è visitabile fino all'ottobre 14. In esso ci sono leoni, treni o personaggi animati.

Sebbene i protagonisti siano sicuramente dei dinosauri.

L'attivista ambientale vuole che le persone comprendano l'inquinamento che tale materiale rappresenta per i fiumi e gli oceani, nonché l'impatto sulla vita marina e sulla nostra Terra.

Immagine animata dell'animazione 'condividi la tua arte'
Non ci sono commenti

Invia un commento