Van Gogh Alive: un'esperienza per accendere i sensi

Giovedì 27 febbraio alle 15.20 GMT

Con oltre 27 autoritratti e 900 opere, Van Gogh Alive The Experience È diventata un'esperienza unica a Città del Messico.

La mostra multimediale più visitata al mondo ha aperto i battenti il ​​20 febbraio con il meglio del pittore olandese.

In un viaggio di circa un'ora, i visitatori si fondono in una mostra multisensoriale che risale al tempo di Van Gogh.

Dall'inizio della sua carriera fino ai suoi ultimi giorni nel Sanatorio di Saint-Rémy-de-Provence, musica e opere si armonizzano in un unico spazio.

Ed è così che uno spettacolo del genere cerca anche che gli spettatori godano della luce, il motivo principale nei dipinti di Van Gogh.

Inoltre, puoi goderti le attività interattive che includono la ricreazione di scenari tridimensionali e installazioni luminose.

Una galleria multisensoriale immersiva creata con il Tecnologia SENSORY4, che è in grado di concedere uno spazio magico.

Construlita in prima linea

La mostra ha portato in Messico su iniziativa di Gruppo ricercato e illuminato da Gruppo ConstruliteTrascende senza dubbio l'interattivo combinando arte e tecnologia.

Quindi dalla sua mano nuovo CEO Juan Carlos Laso, Construlita pone il Messico all'altezza di città come Pechino, Berlino, Bogotá, Dubai, Firenze, Lisbona, Madrid, Mosca, Roma e Tel Aviv.

Van Gogh Alive The Experience rimarrà il 31 maggio a Plaza de la Monumento a la Madre a Città del Messico; Dal lunedì alla domenica dalle 10 del mattino alle 8 di sera.

Potrebbe piacerti anche:

I luoghi che hanno ispirato le opere di Vincent van Gogh

Parigi e Tokyo all'avanguardia con questi fantastici musei di arte digitale

Un nuovo libro sulla follia di Vincent van Gogh