Christie's trasforma la scultura di Degas in un ologramma da portare in tour

Fonte: Hub letterario
Fonte: Hub letterario

 

Tra le conseguenze più tangibili della pandemia globale e del invasione russa di Ucraina sono il forte aumento del prezzo del petrolio e l'aumento dei costi di spedizione. A marzo, il costo del petrolio ha raggiunto il livello più alto degli ultimi 14 anni e le stime per la spedizione artistica sono aumentate da 8 a 12 volte rispetto ai prezzi recenti.

Tuttavia, è possibile che Christie ha trovato un modo futuristico per aggirare i costi alle stelle e le strozzature di spedizione che affliggono i metodi tradizionali di trasporto dell'arte.

Proto, azienda di tre anni con sede a Los Angeles, era associato a Christie per portare a casa uno dei momenti salienti dei saldi di maggio della casa d'aste, Ballerino di quattordici anni de Edgar Degas, stimato tra $ 20 e 30 milioni di dollari, dalla raccolta di Anna Basso, in tournée come un ologramma di fascia alta.

In passato, quelli che sono comunemente noti come ologrammi erano installazioni costose e una tantum, ma Proto ha sviluppato grandi vetrine e software che producono display volumetrico, interattivo e avvincente, "ologrammi" che consentono di visualizzare immagini realistiche in quelle che sembrano essere tre dimensioni.

In questo modo, le unità sono facilmente trasportabili e le immagini ancora di più, così le riproduzioni olografiche possono essere inviate in qualsiasi parte del mondo che disponga di un dispositivo. Proto.

Pertanto, è possibile portare esperienze interattive su lunghe distanze e le persone possono vedere e ascoltare il pubblico e rispondere in tempo reale.

Se questi dispositivi diventassero di moda, il modo in cui le opere vengono trasportate, in particolare le sculture presentate alle fiere d'arte e alle aste, potrebbero cambiare radicalmente.

In teoria, le macchine Proto potrebbero anche aiutare a ridurre i viaggi aerei e l'impronta di carbonio del mondo dell'arte.

L'ologramma della delicata scultura in bronzo di Degas è attualmente in mostra a Christie San Francisco e poi sarà trasportato a 香港 attraverso la nuvola. E anche se in realtà non è lì, i visitatori possono vivere l'opera come se fossero sul pavimento dei piani di Anna Basso nella città di New York, dov'era.

Sotto forma di ologramma, la piccola ballerina ruota lentamente nella sua futuristica vetrina e gli spettatori possono mettere in pausa la rotazione toccando lo schermo per esaminare i dettagli dell'opera.

Questa sarebbe, in un certo senso, la terza versione del capolavoro di Degas. Secondo Christie, la rappresentazione a grandezza naturale di due terzi di una giovane ballerina era originariamente realizzata in cera, che l'artista ha accuratamente colorato per simulare la vera carne. Quella versione fu mostrata per la prima volta nel 1881 al Sesta mostra impressionista en Parigi.