Rahemur Rahman: la moda maschile per cambiare attenzione

Mercoledì 27 novembre alle 13.00 GMT


Rahemur Rahman: la moda maschile per cambiare attenzione


Rahemur Rahman è un designer Bangladeshi-britannica che rappresenta sia il presente che il futuro della moda maschile.

Dal lancio della sua prima collezione in 2018 ha attirato l'attenzione sulla sua cultura e le sue radici.

La visione della moda di Rahemur Rahman implica a consapevolezza ecologica e una posizione politica.

Tutte le decisioni che prende: l'uso dei materiali, il taglio dei capi, l'ispirazione dietro le collezioni, si conformano a un ordine di idee attorno al quale lavora.

Per le persone che sognano a colori

Rahemur Rahman ha presentato la sua collezione più recente, Per le persone che sognano a colori, alla settimana della moda di Londra.

Per lei, ha preso ispirazione dalle fotografie della sua famiglia in Bangladesh.

La raccolta risultante ha un tavolozza di colori ispirata alle donne della sua famiglia applicato a capi estremamente maschili.

Rahemur Rahman mescola l'uso di capi tradizionali come i kurtas con quelli della sartoria occidentale come soprattutto.

I tessuti sono tinto con coloranti naturali e la Tecnica tradizionale Khadi.

Inoltre, Rahman non spreca panno rimanenteBene, con loro lo fa trame o inserti Dentro i vestiti.

Spostare il punto di vista

Rahemur Rahman vuole rassegnare molte idee attraverso le sue collezioni.

Vuole con i suoi vestiti offrire alternative maschili a chi cerca vestiti altri tipi di tagli.

Allo stesso tempo, Rahman chiarisce che è interessato a mettere in discussione l'idea di un singolo tipo di mascolinità.

Attraverso i suoi modelli, Rahemur Rahman finge presentare la diversità esistente tra le diverse comunità dell'Asia meridionale.

Proprio come è anche importante che la comunità sud-asiatica sia aperta a Altre possibilità di mascolinità.

Ecco perché invita nelle sue passerelle musicisti come Leo Kalyan, i cui testi si riferiscono all'amore strano.

Inoltre, Rahemur Rahman ha come missione personale far cambiare la mentalità delle persone quando si parla di vestiti "realizzato in Bangladesh".

È fondamentale per lui smettere di pensare a queste regioni come produttori di fast fashion a basso costo.

E per essere rivalutato da tutte le persone con talenti e capacità che vivono o provengono da quelle aree.
Potrebbe piacerti anche:

Joshua Katcher e la sua metodologia per una moda più etica

Craig Green si ispira al Messico e al papel picado nella sua nuova collezione maschile

Rivoluzione alla moda: chi ha creato i miei vestiti e come lo fanno?