Moda ispirata ai tessuti psichedelici africani di Vlisco
2484
post-template-default,single,single-post,postid-2484,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,qode-news-2.0.1,qode-quick-links-2.0,aawp-custom,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Moda ispirata ai tessuti psichedelici africani di Vlisco

I disegni colorati di Marchio olandese Vlisco sono autentici tesori multiculturali, principalmente ispirati al Tessuti africani e le sue tecniche per elaborarli. D'altra parte, lo sono fatti con materiali tradizionali in Helmond, Paesi Bassi.

Il marchio è stato fondato a 1846 di Pieter Fentener van Vlissingen e, da allora, hanno creato più di 350 mille disegni tessili originali. Attualmente le collezioni geometriche e multicolori di Vlisco sono nelle mani della designer artistica Zara Atelj.

Fin dal suo inizio, si sono concentrati su Le donne africane e il rapporto con i tessuti. Da quella base culturale, sperimentano nel fusione di tradizione con la moda contemporanea.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Vlisco (@vlisco) on

Non ci sono commenti

Invia un commento