Lotta e resistenza: la folle storia dell'afro

Martedì 09 luglio 18.04 GMT

I acconciature mantengono una storia profonda di lotta e resistenza per razze di discendenza africana.

El acconciatura afro, per esempio, che oltre ad essere affascinante, è iniziato come una forma di comunicazione e sopravvivenza durante la schiavitù.

In questo modo, le donne intrecciate nei capelli delle loro figlie, vie di fuga, mappe, orientamenti e strade per i loro mariti

Tra i loro ricci ingombranti, tenevano pezzi d'oro per comprare la libertà dei loro figli o semi per garantire il cibo della loro comunità.

Ma non è stato fino al decennio 50 che il termine Afro è stato introdotto con l'emergere dei movimenti del nazionalismo nero.

Black Pride

Come è noto, un gran numero della popolazione africana lavorava Stati Uniti durante l'era degli schiavi, nel XIX secolo. Il contrasto delle culture e della loro minoranza ha costretto questa comunità a nascondi la sua natura.

Attraverso diverse tecniche hanno cercato di raddrizzare i loro ricci con i panini o la rasatura, ma l'aspetto del movimento politico Black Pride (Orgoglio nero) finirebbe con questa repressione.

La sua apparizione negli anni '60 ha portato la filosofia del nazionalismo nero, i diritti civili e l'apprezzamento della bellezza africana.

Il nero è bello Era un altro dei movimenti che evidenziavano il colore della pelle, le caratteristiche del viso e la consistenza dei capelli.

Pertanto, la popolazione afro-americana abbandonò i trattamenti per i capelli e l'eliminazione della pelle per abbracciare la propria identità.

L'afro nel suo splendore

Fieri delle loro radici africane, hanno mantenuto l'Afro con la popolarità di espressione politica.

Questa pettinatura ha anche segnato l'identità di Black Power e il Black Panther Party tra 1966 y 1970.

Tuttavia, sperimenta la sua più grande popolarità nel 70, con l'accettazione della razza bianca e la sua uniformità per entrambi i sessi.

L'attivista politico Angela Davis, il musicista Jimi Hendrix y Il Jackson 5 Sono state alcune delle prime celebrità a usare Afro.

Sono stati raggiunti da musicisti di R & B, soul, jazz, come Sly Stone, Billy Preston, Betty Davis, Aretha Franklin, Sonny Rollins, Miles Davis e molti altri.

Il movimento della fratellanza nera ha anche influenzato le comunità afro-discendenti dell'America Latina e dei Caraibi.

Chi non ricorda gli afros di Celia Cruz, Cheo Feliciano e ancora oggi Oscar D'León?

Sebbene la sua fama sia diminuita nel 80, la sua eredità rimane con personaggi come Lenny Kravitz, Cindy Blackman e Lauryn Hill.