Il coronavirus rallenta l'agenda dell'arte mondiale

Martedì 03 marzo alle 08.14 GMT

Paure per la diffusione di Coronavirus Si sono diffusi in tutto il pianeta, il Messico non ha fatto eccezione e da venerdì scorso presenta i suoi primi casi confermati.

Le autorità di varie nazioni hanno implementato misure di sicurezza per fermare la diffusione del virus che, secondo i dati dell'OMS, ha rivendicato la vita di almeno 3 migliaia di persone e ha interessato oltre 84 mila in tutto il mondo.

Il campo artistico non è stato in grado di sfuggire alle devastazioni di questa malattia infettiva che è iniziata in Cina, colpendo le agende di vari paesi che hanno dovuto annullare o posticipare eventi rilevanti per evitare ulteriori contagi.

Carnevale di Venezia

Dopo la scorsa settimana l'Italia ha registrato i suoi primi due decessi per il coronavirus, le autorità hanno deciso di sospendere il famoso Carnevale di Venezia.

Prima della cancellazione di questo carnevale, oltre cento persone erano risultate positive al test COVID-19 nel nord Italia.

Il carnevale, noto per le sue elaborate maschere e termina con la celebrazione cristiana della Quaresima, si svolgerà dall'8 al 25 febbraio.

Art Basel a Hong Kong

La fiera d'arte contemporanea che si terrà 19-21 marzo a Hong Kong Nemmeno sarà celebrato.

L'organizzazione ha dichiarato in una dichiarazione che dopo il grave scoppio del coronavirus non ha avuto altra scelta che annullare.

Sebbene gli organizzatori abbiano esplorato tutte le possibili opzioni, l'evento non verrà riprogrammato e la nuova edizione di Art Basel a Hong Kong dovrà attendere fino a marzo 2021.

Fiera fotografica CP + 2020

La fiera di Yokohama, l'evento fotografico giapponese che si terrà Dal 27 febbraio al 1 marzo si unisce alla lista di cancellazione.

La Camera & Imaging Products Association ha riferito che, al fine di dare priorità alla salute e alla sicurezza dei visitatori e degli espositori, quest'anno viene annullato perché non esiste un trattamento efficace o misure di contenimento per il trattamento del nuovo coronavirus.

Salone del Mobile di Milano

Progettato per mese di aprile, il Salone del Mobile di Milano, il più grande del suo genere al mondo e che espone gli ultimi mobili e design, ha rinviato la sua celebrazione fino al 16 giugno, in attesa che la crisi del coronavirus diminuisse.

Fiera del libro per bambini di Bologna

Questo evento culturale italiano ha anche deciso di rinviare per la seconda settimana di maggio la sua celebrazione che avrebbe avuto luogo in origine Dal 30 marzo al 2 aprile.

Potrebbe piacerti anche:

Maschere per il coronavirus, di Max Siedentopf

Nabana No Sato: il luminoso parco del Giappone

I dipinti di Tetsuya Ishida che catturarono il decennio perduto del Giappone