Passerelle surreali che hanno avuto un impatto sul mondo

Martedì 14 aprile 15.54 GMT

Le passerelle alla moda sono la cornice perfetta per i montaggi riempiti arte, originalità e glamour.

Nel corso degli anni, gli spettacolari montaggi che spostano gli spettatori in luoghi che vanno dal surreale al quotidiano sono diventati una costante. Supermercati, ville ecologiche, stazioni spaziali, palazzi e altro hanno abbagliato il mondo.

Le principali aziende di moda non lesinano sui dettagli e assumono il meglio per ottenere scenari da sogno.

Supermercato alla moda

Chanel è un esperto in materia, scale a chiocciola, astronavi, banchetti, casinò, hanno fatto parte degli oggetti che hanno indossato sulle sue passerelle.

Nel 2014, il Grand Palais ha aperto le sue porte a un supermercato surreale in cui Karl Lagerfeld dalla mano di Chanel ha presentato la sua collezione Autunno-Inverno 2014/2015.

Fashion Grid

Tommy Hilfigher ha presentato la sua collezione Autunno-Inverno 2015/2016, scegliendo come palcoscenico una passerella ispirata a un campo di calcio. Lo stilista ha creato la propria griglia e ha celebrato con la sua linea sportiva un autentico Super Bowl di moda.

Il paradiso in terra

Quest'anno, Louis Vuitton Ha sorpreso con la passerella in cui ha presentato lo spettacolo Virgil Abloh Autunno-Inverno 2020.

Nel Jardin des Tuileries, una visione surreale del cielo e della terra tra gli strumenti tradizionali di un artigiano della moda come forbici, un righello, i fili, c'erano il montaggio perfetto per questa collezione.

La tana del coniglio

Durante la presentazione della sua collezione Autunno-Inverno 2020, Marni condusse i suoi spettatori in una tana di coniglio.

I modelli oscillavano e ruotavano attraverso un tunnel metallico illuminato con toni fluorescenti.

Michele Rizo era incaricato di montare la performance di questa sfilata che sprecava arte, evasione e coreografia psichedelico.

Il mondo sulle tue spalle

Prada Ha sorpreso con la passerella in cui ha presentato la sua collezione donna Autunno-Inverno 2020. L'unico messaggio indirizzato è quello di sostenibilità e funzionalità nel guardaroba.

In un ambiente in stile futuristico dove i colori nero, bianco, rosso e viola Regnarono, il marchio italiano presentò i suoi modelli in una stanza al cui centro sembrava imponente una scultura dell'artista Rem Koolhaas da un atlante mitologico.