La ricca cucina del Messico durante il periodo dell'indipendenza


La ricca cucina del Messico durante il periodo dell'indipendenza

 


Discutere cibo durante il periodo di Indipendenza in Messico È difficile da coprire come lo è oggi.

Con questa transizione sono arrivati cambiamenti sociali, politici, economici e quotidiani.

La cucina consolidata di quel paese si fonde con i sapori europei e spagnoli, che ha portato a razza mista.

A causa della lotta armata, molti hanno mangiato ciò che hanno trovato sul loro cammino. Soffriva di una terribile carenza di cibo e evidentemente turbolenza nella vita quotidiana.

Tuttavia, possiamo iniziare da tre assi: la cucina dei palazzi, conventuale e popolare.

Il primo ha goduto di diversi ingredienti culinari. I gusti predominanti erano europei e l'abbondanza era distintiva.

Mentre i luoghi religiosi potevano sperimentare odori, trame ed elementi.

Nel frattempo, i bassi estratti sociali, divisi per caste, soffrivano di carestia e analfabetismo. 

Mais (tortillas), fagioli e peperoncino Erano la sua base. Ma hanno anche cercato il più possibile di incorporare nopales, zucche e frutti, tra gli altri.

Dal Cile, talpa e pozole

 

La varietà di piatti era estremamente ricca.

La diversità in termini di peperoncino Li ha resi protagonisti del cibo per tutte le case, oltre ad essere una parte fondamentale del identità nazionale

Tuttavia, l' il cioccolato era l'ingrediente principale, con acqua, latte o da solo. Fu consumato da indigeni e spagnoli.

Le tortillas, i tamales, i tlacoyos, la talpa e il pozole, facevano già parte della giornata e con l'arrivo degli spagnoli venivano aggiunti nuovi sapori.

A poco a poco, cereali, spezie e carne bovina hanno iniziato a prendere un posto importante.

Tra i piatti che furono il risultato dello scontro di culture ci sono i Rajas di pepe poblano con panna e formaggio, zuppa di pasta secca con pepe pasilla e peperoncini ripieni. 

Quando l'Indipendenza fu consumata in 1821, uno dei piatti emersi con una forza che ancora conserva era il Cile e Nogada.

Dicono di essere stati parte di un banchetto in onore di Agustín de Iturbide a Puebla e grazie alla sua presentazione tricolore ha trionfato nel tempo.

Infine, le varie versioni sono state modificate, ma la gastronomia persiste e le persone continuano a gustare questi deliziosi piatti.