L'apparente caos nelle illustrazioni di Santiago Solís

Mercoledì 04 dicembre 13.21 GMT



L'apparente caos nelle illustrazioni di Santiago Solís

Le illustrazioni di Santiago Solis abitano copertine, interni di libri e manifesti.

attraverso personaggi misteriosi, tavolozze di colori molto particolari e un innegabile senso dell'umorismo, questo illustratore e designer editoriale messicano ha creato il suo universo.

Nato nel Città del Messico, Santiago Solís ha vissuto una lunga stagione nel Durango e ciò ha influenzato il suo stile.

Solís parla di come il contatto con i luoghi più deserti lo abbia sensibilizzato tavolozze di colori limitate.

E questo si tradurrebbe in illustrazioni che farebbero eco a queste selezioni apparentemente limitate.

Ma applicato completamente originale e pieno di freschezza nell'ambito di questo controllo.

Parti 100 nei giorni 100

Per Santiago Solís il quotidiano è indispensabile, sia come soggetto che nella pratica del suo mestiere.

Possiamo vederlo nei vari progetti che sviluppa Mano di carta, sia come designer che come illustratore.

Formatosi come designer editoriale, per avventurarsi nell'illustrazione ha realizzato un progetto da realizzare Un pezzo al giorno per cento giorni.

Con loro ha sperimentato trasferendo frasi che sentiva o scene che vedeva per strada ai suoi disegni e dipinti.

Queste pratiche di lavoro quotidiane le hanno materializzate in progetti come il libro La folla che sono stata.

Per questo libro ha disegnato una faccia su ogni pagina del suo calendario dell'anno ed è stato pubblicato come fac-simile.

Impara a guardare i colori

Nelle illustrazioni di Santiago Solís vediamo come tra colori neutri, le figure appaiono in colori contrastanti.

Allo stesso modo, dice, in quello all'interno della grigia Città del Messico, spiccano elementi colorati come le etichette.

Nelle sue immagini convivono evocazioni al Grafica messicana dei primi del Novecento, la pittura d'avanguardia europea, il progetto editoriale di 1960.

Ma anche il giocattoli acquistato presso Mercato di Lagunilla, la Illustrazione polacca di libri per bambini e cartoni animati di supereroi.

Santiago Solís sostiene che Pensare all'illustrazione e teorizzare è importante quanto farlo.

Ecco perché tiene conferenze e lezioni su questo compito.

Quindi, come possiamo vedere, in questo apparente caos, tutto è pensato, tutto è sotto controllo.
Potrebbe piacerti anche:

Gli armadi illustrati di Nuria Mel

L'audacia grafica del fumettista e illustratore Brecht Evens

L'immagine della resistenza: l'arte nei movimenti sociali