Strutture interattive e sorprendenti, di Jenny Sabin Studio

Giovedì 09 gennaio 16.56 GMT


Strutture interattive e sorprendenti, di Jenny Sabin Studio


Jenny Sabin Studio È uno spazio architettonico sperimentale situato in New York.

Il suo fondatore è Jenny E. Sabin, architetto, designer e artista americano nato nel 1974.

Collabora con scienziati, ingegneri, architetti, designer e artisti al fine di trovare le intersezioni che possono essere create tra queste discipline.

Consentono inoltre l'intervento di settori come la matematica e la biologia.

Allo stesso modo componenti importanti del progetto sono le tecnologie emergenti e la produzione digitale.

Sabin si è laureato presso l'Università di Washington nel 1998 e da allora ha dimostrato il suo talento in diverse strutture e strutture.

I materiali utilizzati sono diversi e vanno da plastica fino a tessuti o arazzi.

I suoi progetti sono solitamente coinvolgenti e interattivi, vuole una profonda vicinanza con lo spettatore, quindi cerca anche di renderli giocosi.

Un'altra delle sue caratteristiche principali è che vuole una convivenza armoniosa tra lavoro e natura.

Ossia, assicurati che l'impatto sull'ambiente sia minimo a causa delle loro opere.

 

Potrebbe piacerti anche:

Peter Kennedy, il prolifico e pioniere delle installazioni al neon

Spectre, un'installazione che sfida l'occhio e la psiche

Le installazioni interattive di Rafael Lozano-Hemmer