Vik Muniz, quando qualsiasi materiale può essere trasformato in arte

Giovedì 26 dicembre 12.12 GMT



Vik Muniz, quando qualsiasi materiale può essere trasformato in arte

Vik Muniz Era nato a 1961 in San Paolo, Brasile e non si visualizzava come un artista, ma col tempo stava forgiando un nome nella scena contemporanea.

Si avventurò in una nuova vita negli Stati Uniti, dove lavorava come cameriere e meccanico.

Tuttavia, per gli anni '80, ha iniziato a modellare sculture, evoluto ed esplorato con altre tecniche.

Il collage è stato una rivelazione nella sua carriera.

Ma fu a metà degli anni '90 che attirò la sua attenzione e gli estranei per le interessanti composizioni che fece.

Il suo stile è stato definito, usando materiali come zucchero, cioccolato o spazzatura per dare una trama diversa ai suoi pezzi.

Successivamente, le immagini costruite sono state fotografate da lui stesso e quindi immortalate.

A volte reinterpreta le opere di altri artisti, ma gran parte delle sue opere sono sue.

L'attivista sociale che vive in NY crea illusioni ottiche e gioca costantemente con scale e prospettive.

A poco a poco è stato riconosciuto fino a diventare una figura di spicco nella sua zona.

Potrebbe piacerti anche:

Animali fatti di immondizia in questo zoo di Las Vegas

Balenciaga lancia un divano che ricorda la consapevolezza ambientale

Jurassic plastic, la mostra di Hiroshi Fuji che fa paura