Simmetria e colore nella fotografia architettonica di Simone Hutsch
2514
post-template-default,single,single-post,postid-2514,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,qode-news-2.0.1,qode-quick-links-2.0,aawp-custom,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Simmetria e colore nella fotografia architettonica di Simone Hutsch

"Tutto è una questione di prospettiva" dovrebbe essere una delle frasi preferite del grafico e del fotografo di architettura Simone Hutsch -Best noto nella scena come Heysupersimi-, perché ha sempre impressionato come la geometria di un edificio cambia da diversi punti di vista. Cattura quella varietà e mette in evidenza i modelli, i colori e le forme.

Il risultato è un'incredibile serie di fotografie surrealiste in cui i protagonisti sono edifici ipnotici avvolti in tonalità pastello.

La creatività tedesca è laureata da Design Akademie Berlin e attualmente con sede a Londra, Regno Unito. Se vuoi saperne di più sul suo lavoro, visita il suo profilo su Behance.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Simone Hutsch (@heysupersimi) on

Non ci sono commenti

Invia un commento