Ritratti con dischetti, i predecessori dell'USB, di Nick Gentry
Conservi ancora i tuoi dischetti ?, quei leggendari oggetti rettangolari che sono stati usati per memorizzare le informazioni quando le USB non esistevano ancora.
floppy disk, USB, Nick Gentry, installazione geek, ritratto femminile
132
post-template-default,single,single-post,postid-132,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,qode-news-2.0.1,qode-quick-links-2.0,aawp-custom,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Ritratti con dischetti, i predecessori dell'USB, di Nick Gentry

Tieni ancora il tuo dischetti?, quei leggendari oggetti rettangolari che servivano per immagazzinare informazioni quando le pratiche Le USB non erano ancora nemmeno pensate. Se è così, puoi donarli al artista Nick Gentry, che ricicla materiali tecnologici obsoleti per usarli come tele per i suoi dipinti.

È un dialogo tra processi digitali e analogici Si basa su compact disc, negativi su pellicola, raggi X, cassette VHS e floppy disk. Il modo in cui questi materiali ottengono loro donazioni è che il suo lavoro è considerato un'arte sociale.

La creatività è dedicata a fare ritratti come un modo per esplorare la nozione di identità collettiva e il cybercultura. Per raggiungerli, prima effettua una selezione del materiale in base al tipo di informazione che è memorizzata in essi, dandogli un tocco più profondo, poi su di essi crea cyborg femminile, questo è nel limbo tra l'umano, lo storico e il futuristico.

Immagine animata della pubblicità
Non ci sono commenti

Invia un commento