Omar Aqil reinventa il cubismo di Picasso nella terza dimensione

Martedì 28 maggio 22.40 GMT

Omar Aqil reinventa il cubismo di Picasso nella terza dimensione



Guardare al passato è un'azione che molti artisti eseguono, il cubismo di Picasso, può essere un'ispirazione. E ci sono molti artisti che cercano una guida in artisti del passato. Con ciò, ottengono una perfetta connessione di tempi che consente di fondere due tipi di realtà e prospettive. Senza dubbio, è una buona idea se vogliamo prendere le idee e catturare un'altra visione della realtà in modo ispiratore.

Questo è stato il caso di Omar Aqil È un artista pakistano che ha trovato che il modo migliore per reinventarsi è farlo attraverso le opere dei più grandi. In questo caso, è stato il cubismo di Picasso a ispirarlo. Con esso, realizza una reinterpretazione delle sue opere in un modo molto più moderno e, naturalmente, in 3D.

 

Progetto MIMIC

Il suo progetto MIMIC è composta da sei dipinti cubisti di Picasso, ridisegnato nello stile di dell'iperrealismo. Tuttavia, mantiene la simmetria, il colore e la caratterizzazione del lavoro del cubista. Con questo, riesce a catturare un nuovo volume dell'immagine e una superficie speciale.

Omar è un artista con la passione per le creazioni astratte e sperimentali. I suoi ultimi progetti sono rappresentazioni 3D moderne di dipinti surrealisti di Pablo Picasso. L'intero progetto si chiama MIMIC e mostra i dipinti originali insieme alle loro versioni CGI (Computer Generated Image).

Inoltre, il suo portafoglio comprende anche alcuni progetti ed esperimenti tipografici altamente unici. Per esempio Il progetto di Type ha i muscoli con cui trasforma le auto classiche in forme di lettere.

Indubbiamente, questo artista pakistano reinventa il cubismo di Picasso in molteplici dimensioni, colori vibranti e nuove tecnologie.