La dualità di Tagliavini cristiani, tra arte barocca e digitale

Mercoledì 13 novembre alle 17.21 GMT



La dualità di Tagliavini cristiani, tra arte barocca e digitale

Tagliavini Cristiani è un fotografo che esegue stravaganti ma squisiti ritratti.

El L'italiano-svizzero è nato a 1971 e studiato progettazione grafica, da allora si distingue per le sue straordinarie composizioni.

Ha una notevole influenza del Rinascimento, del Barocco e di Jules Verne.

Gli piace raccontare storie con finali aperti per impegnarsi in dialoghi e complicità con gli osservatori.

Gestisce magistralmente il arte tradizionale e digitale, così vivono armoniosamente in ogni pezzo di Tagliavini.

La combinazione di elementi mostra anche la ricerca esaustiva nella storia dell'arte dietro le immagini.

Senza trascurare il tocco contemporaneo che stampa, così come la versatilità del suo lavoro.

L'orientamento plastico è notevole, ma soprattutto le dimissioni dell'estetica in generale e la raffinatezza che ha raggiunto negli anni.

Le tue foto sono semplicemente fantastiche.

Potrebbe piacerti anche:

Le sfumature dell'obiettivo del fotografo Christopher Herwig

Arrivederci al miglior fotografo dei "top model": Peter Lindbergh

Mondi straordinari e surreali del fotografo Miguel Vallinas