Joyce Pensato: un amante dell'astratto e dei disegni

Giovedì 27 giugno 18.01 GMT



Joyce Pensato: un amante dell'astratto e dei disegni

Su espressionismo astratto e cultura pop hanno reso unico per Joyce Pensato.

questo artista amante di disegni, pittura e nero, a lui importava poco delle tendenze del mondo dell'arte.

Le sue opere su sfondi bianchi trasformati Topolino, Homer Simpson e Felix il gatto, in creature complesse e terrificanti.

Questi personaggi si sono uniti Batman e Cartman di SouthPark, diventando le sue muse inseparabili.

Spensierato e fedele al suo espressionismo

Ma la sua arte non fu accettata all'inizio.

Il New Yorker ha iniziato a dipingere questi lavori all'inizio del decennio 90.

A quel tempo avrebbe avuto la sua prima mostra.

Tuttavia, poco prima di aprire lo show, il proprietario della galleria di New York lo ha cancellato. Ha detto che il suo lavoro non era degno.

Penso che non si sia arresa. Ha seguito la sua carriera influenzato dagli espressionisti astratti Franz Kline e Willem de Kooning.

Ha anche ricordato la pittrice Joan Mitchell (si sono incontrati allo Studio di New York). Ha suggerito di continuare a dipingere con un espressionismo tedesco.

A Pensato, non gli importava cosa pensassero di lei, tendeva a vestire il punk, con magliette nere di bande, occhiali e accessori per il bling.

Dopo aver superato il suo "fallimento" ha continuato a diffondere i suoi dipinti in America, fino a quando 2007 faceva parte della galleria Petzel di New York.

Il suo riconoscimento sarebbe in ritardo, ma ne varrà la pena.

In 2012, ha inaugurato una mostra individuale dei suoi disegni.

Con esso arriverà il Centre Pompidou a Parigi, il Whitney Museum di New York, il Museum of Modern Art di San Francisco e l'Hammer Museum di Los Angeles.

Tra i numerosi premi Pensato ci sono il Pollock-Krasner Foundation Award e il Robert De Niro, Premio Sr., conferito ai pittori a media carriera. Joyce Pensato di genitori di origini italiane, è morto lo scorso giugno 13 a Manhattan. Ho avuto 77 anni.