Frank Horvat, il primo genio della fotografia digitale

Martedì 09 marzo alle 06.49 GMT

 

Durante i suoi 75 anni di carriera, Frank Horvat ha scattato migliaia di foto con almeno una dozzina di tecniche diverse, incluso l'uso di Photoshop.

Per il fotografo Frank Horvat non c'erano impossibilità e questo ha dimostrato in più di settant'anni di esperienza reinventando se stesso più e più volte.

Horvat è probabilmente meglio conosciuto per la sua fotografia di moda.

Horvart, non importa quanto fosse impegnato e ricercato, trovava sempre il tempo per sperimentare e cambiare le regole del gioco., che gli è valsa una solida reputazione come fotoreporter e fotografo di moda.

L'artista croato nazionalizzato francese ha iniziato a prendere immagini A 17 anni per i consigli che gli dava un amico visto che voleva incontrare ragazze, ma non sapeva come fare.

Alla fine degli anni '1980, Horvat si è stancato della fotografia di moda.

Questo amico disse a Horvat di acquistare una macchina fotografica in modo da poter avvicinare chiunque fosse interessato con il pretesto di fargli una foto e non gli ci volle molto per acquisire la sua prima macchina fotografica, una Retinamat 35mm, per mettere a punto il piano. movimento.

Il fotografo ha dettagliato i ritmi della vita quotidiana come in questa immagine scattata nel 1975 a Benares, in India.

Secondo quanto ha scritto lo stesso Horvat sul suo sito web, quel piano è completamente fallito poiché non ha incontrato nessuna ragazza, ma quello che è risultato è che ha imparato, e molto bene, sulla composizione delle immagini.

In quel momento iniziò la carriera di un genio dell'obiettivo e non ci sarebbe stato nessuno a fermarlo.

Una delle sue prime serie sperimentali è stata quella degli alberi. Questa immagine è stata scattata nel 1976 in Dordogna, in Francia.

Anni dopo, nel 1951 conobbe Henri Cartier-Bresson e Robert Capa, che fu un momento cruciale della sua vita poiché questo lo incoraggiò a diventare un fotoreporter.

Horvart ha deciso di viaggiare per il mondo con la sua macchina fotografica e catturare immagini che parlavano a se stesse, così riviste come Life, Paris Match e Realities hanno pubblicato il suo lavoro.

Horvat è stato uno dei primi prestigiosi fotografi a utilizzare Photoshop.

Negli anni '60, grazie alle sue collaborazioni con foto La moda nelle riviste più influenti del settore, come Vogue, Elle, Harpers Bazzaar, Glamour e Revue, tra gli altri, è stata che ha raggiunto la sua più grande fama.

Le sue immagini erano diverse da quando si avvicinava a ogni editoriale come se fosse un rapporto, quindi simulava varie situazioni di vita reale e cercava di utilizzare solo la luce ambientale.

Horvat utilizza l'estetica delle istantanee per evidenziare la natura fugace della vita.

Dopo molti anni di lavoro per l'industria della moda, negli anni '80, si è finalmente stancata e ha iniziato a fare i suoi più grandi esperimenti, che includevano l'uso di Photoshop perché aveva bisogno di sopperire alla mancanza di abilità che aveva perso. passare degli anni.

Nel 1983 iniziò a perdere la vista dall'occhio sinistro, che era quello con cui si concentrava, ma riuscì ad allenare l'occhio destro per continuare a lavorare.

L'artista ha avuto una straordinaria gestione della luce e dell'ombra come in questa immagine di una raffineria di zucchero in Piccardia, in Francia.

Horvart ha avuto un attacco di cuore nel 1994, che ha avuto un impatto sul modo in cui ha lavorato.

Un genio della sua statura non si sarebbe arreso così facilmente così negli strumenti digitali ha trovato un nuovo modo di lavorare e continuare a sperimentare visto che non ha mai smesso di scattare foto, nemmeno negli ultimi mesi della sua vita, a 92 anni.

Horvat è anche noto per la sua straordinaria serie di spogliarelliste.