Elizaveta Porodina sfida gli stereotipi della bellezza umana con il suo obiettivo
12893
post-template-default,single,single-post,postid-12893,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,qode-news-2.0.1,qode-quick-links-2.0,aawp-custom,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Elizaveta Porodina sfida gli stereotipi della bellezza umana con il suo obiettivo

Il lavoro sperimentale e surreale di Elizaveta Porodina È pieno di emozione, intenzione e colori.

Ma anche di neri e bianchi, o progetti che cercano di sfidare il pregiudizi della bellezza umana.

Nata a Mosca, in Russia, ha recentemente collaborato al progetto fotografico Bellezza radicale.

In questo appare Lily Moore, modella e attrice con sindrome di Down che cerca di ispirare altre persone con disabilità.

La passione di Porodina e lo sguardo penetrante di Moore sicuramente proiettano sicurezza e potenza.

Inoltre, spicca il simbolismo emotivo, derivato dagli studi di Porodina in psicologia clinica.

Ecco come questo russo diventa un potente fotografo di obiettivi, con sede a Monaco, in Germania.

Immagine animata dell'animazione 'condividi la tua arte'
Non ci sono commenti

Invia un commento