Le sculture astratte e tridimensionali di Louise Nevelson

 

El 17 aprile 1988 Muore Louise Nevelson, Pittore e scultore americano di origine ucraina, noto per i suoi pezzi astratti realizzati con scatole di legno o di metallo.

Nata in Ucraina come Leah Berliawsky a Pereiáslav (1899), all'età di sette anni si trasferì con la famiglia negli Stati Uniti.

Sposata con un figlio, iniziò gli studi nel 1929 alla Art's Student's League di New York, una decisione che portò al divorzio.

Fu così che Louise Nevelson si trasferì in Germania, dove fuggì prima dell'arrivo del partito nazista al potere, così si stabilì Parigi.

Cominciando lì una vita bohémien in cui si alterna tra pittura e scultura, realizza la sua prima mostra nel 1941.

Come studente di Hans Hofmann e Chaim Gross, sperimentato l'arte concettuale iniziale usando oggetti trovati.

Nella scultura, Louise Nevelson era caratterizzata da figure alludenti di puzzle con più pezzi complessi tagliati e fissati al muro o pezzi separati.

Loro figure tridimensionali, erano spesso dipinti in bianco e nero monocromo, rendendolo uno dei figure più importanti della scultura americana del XNUMX ° secolo.