Hilma Af Klint: il vero creatore della pittura astratta

Martedì 12 marzo alle 18.03 GMT


Hilma Af Klint: il vero creatore della pittura astratta


Hilma Af KlintEra uguale al suo dipinto astratto: radicale e segreto. Ha dipinto per il futuro e il futuro è arrivato.

È nato in Svezia a 1862 e anche se ha anticipato Kandinsky, Malevich y Mondrian, il suo talento era nascosto per più di 40 anni.

Ha studiato a Accademia Reale delle Arti Svedese, a Stoccolma, dove ha forgiato il suo apprendistato nel ritratto e nel paesaggio naturalistico del tempo.

Nonostante il suo talento come ritrattista, non è stato ben accolto negli ambienti artistici, perché il mondo delle arti non ha accettato molte donne artiste.

Forse è stato a causa di questo rifiuto a cui si è interessato progressi scientifici chi ha provato a spiegare il mondo; Inoltre, era interessato a metafisica e gruppi frequentati spiritisti e occultisti.

Questa esperienza lo ha portato nuove dimensioni dell'esistenza umana, che ha catturato nei suoi dipinti.

Hilma ha usato figure geometriche come cerchi, ovali, linee e spirali. A colori, ha illuminato il suo lavoro con toni pastello. Con la sua tecnica, ha cercato di descrivere concetti astratti, tutto ciò che l'occhio umano non è in grado di vedere ad occhio nudo.

Tra i suoi lavori più importanti ci sono I dipinti per il tempio (1906) di cui parla I dipinti di 193 dedicati alla sua guida Amaliel y I dieci più vecchi (1907), che rappresentano le quattro fasi della vita.
Af Klint è morta in un incidente d'auto in 1944... Nel suo testamento ha stabilito che il suo lavoro astratto rimarrebbe nascosto in un granaio e sarebbe esposto 20 anni dopo la sua morte da suo nipote Eric Af Klint; Ero sicuro che la società del momento non avrebbe capito la sua arte.

Tuttavia, non era in 1964 ma in 1980 che Museo di arte moderna di Stoccolma esposto in totale mille dipinti 200, centinaia di scritti y 15 mille annotazioni quello ha mostrato la loro espressività, resistenza e misticismo.