Poesia, il linguaggio universale di Xavier Villaurrutia

Venerdì 27 marzo alle 10.33 GMT

Nacque un giorno come oggi nel 1903 Xavier Villaurrutia, scrittore messicano che si è distinto nel genere di poesia, critica letteraria e drammaturgia.

Originaria di Città del Messico, Villaurrutia ha abbandonato la laurea in giurisprudenza per dedicarsi alla sua vera passione: le lettere.

Mano nella mano con intellettuali come Salvador Novo, tra gli altri, ha fondato le riviste Ulises (1927) y contemporanei (1928) che furono uno spartiacque nel panorama della poesia messicana, dando spazio a grandi scrittori.

Nel 1933 pubblicò i suoi versi Nocturnes nel libro Nostalgia della morte.

Combattente instancabile per l'indipendenza dell'arte, ha promosso una proposta di letteratura messicana in dialogo con se stesso e con le letterature del mondo.

Nel 1928 studiò nel dipartimento di Belle Arti, per il quale successivamente ricevette una borsa di studio per studiare arte drammatica alla Yale University.

Ha scritto giochi e l'opera La ragazza mulatta di Cordova , con una sceneggiatura scritta in collaborazione con Agustín Lazo e musiche di José Pablo Moncayo. È stato rilasciato nel 1948 al Palacio de Bellas Artes.

Muore a Città del Messico nel 1951.

¿Sabías que?

  • Villaurrutia era l'insegnante di Octavio Paz.
  • Nel 1955 il Premio Xavier Villaurrutia, da scrittori a scrittori, fu istituito in suo onore, concesso dall'Alfonsina International Society (SAI) e dal Consiglio Nazionale per la Cultura e le Arti, attraverso l'Istituto Nazionale di Belle Arti del Messico.