Cristian Alarcón vince il Premio Alfaguara 2022

Giovedì 20 gennaio 11.28 GMT

 

Con il primo romanzo che ha scritto, che porta il nome il terzo paradiso, il cileno-argentino Cristián Alarcón ha vinto il XXV Premio Alfaguara.

In questo libro, anche giornalista e cronista racconta una storia affascinante in cui botanica e la storia familiare sono tutto. 

il terzo paradiso, libro che sarà in vendita il 24 marzo, sarà pubblicato sia in Spagna, America Latina e Stati Uniti.

La storia del protagonista affronta quando si ritira in una baita alla periferia di Buenos Aires a causa della pandemia di Covid-19.

 

 

 

Lì quest'uomo si dedicò alla coltivazione delle piante e allo studio della botanica e alle grandi spedizioni scientifiche del Settecento. Attraverso le piante ricostruisce la storia della sua famiglia, le dalie della nonna, l'esilio e l'incertezza.

 

 

Cristián Alarcón aggiunge così un altro titolo ai libri che aveva già pubblicato, ma che erano di genere non-fiction: Quando morirò voglio che giochino a cumbia per me. vite di bambini che squirtano, 2003 e Se mi ami, amami transa, di 2010. 

In questa occasione fu assegnato il Premio Alfaguara, la cui prima edizione ebbe luogo nel 1964 dotato di 154mila euro.