Le poesie d'amore di Sor Juana alla Virreina María Luisa Manrique
8186
post-template-default,single,single-post,postid-8186,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,qode-news-2.0.1,qode-quick-links-2.0,aawp-custom,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Le poesie d'amore di Sor Juana alla Virreina María Luisa Manrique

Questo 17 di aprile commemora l'anniversario 324 di Sor Juana Ines de la Cruz. Luna donna vestita da uomo per avere accesso all'istruzione e alle lettere.

Quello che divenne il massimo esponente della letteratura ispanoamericana del secolo XVII.

Inoltre, l'ultimo grande poeta dell'età dell'oro in spagnolo

Studiosi e inveterati di Sor Juana, come Octavio Paz, assicurano che molte delle loro poesie sono lettere d'amore verso il viceré.

Si stima che sia nato tra 1648 e 1651, a San Miguel Nepantla, una piccola città nella Valle del Messico.

Era la figlia di Isabel Ramírez de Santillana e Pedro Manuel de Asbaje e Vargas Machuca. Sor Juana ha imparato a leggere e scrivere fin dalla tenera età.

Lettere iniziali

Da bambina frequentava testi teologici e greco-latini classici. A otto anni ha scritto un'eucaristia. Più tardi entrò nell'ordine dei Carmelitani, ma non poté tollerare la sua ideologia rigida ed ermetica.

Per questo motivo, ha cambiato l'ordine dei Jerónimas, dove ha servito come amministratore del convento.

Durante la sua vita di religiosa scrisse testi letterari. Inoltre, canti e opere religiose, persino epistole e sonetti.

Mentre molti dei suoi testi erano commissionati, ne fece anche diversi per suo piacere. Tale era il caso delle sue poesie.

Sor Juana

Poesie a Lysi

Octavio Paz, ha detto che le lettere d'amore e le poesie che Sor Juana ha scritto, sono state dirette al vice-cancelliere María Luisa Manrique de Lara y Gonzaga.

Il rapporto tra Sor Juana e Lysi, come lo scrittore chiamava il viceré, coincise con il periodo più prolifico del poeta.

Maria Luisa arrivò in Nuova Spagna a 1680, accompagnata dal marito, l'allora vicepresidente Antonio de la Cerda.

A quel tempo, Sor Juana era conosciuta e riconosciuta per il suo talento letterario. Maria Luisa conosceva il suo lavoro e lo ammirava.

Coloro che hanno studiato il lavoro di Sor Juana credono che la loro storia d'amore non sia mai stata consumata.

Tra i voti di castità della monaca e la gerarchia di Maria Luisa Gonzaga, una relazione romantica sembrava complicata.

Virreina

Tuttavia, Sor Juana è stata ispirata e ha scritto per lei e per lei. Una relazione omosessuale tra loro sarebbe stato un grande scandalo.

Curioso di essere consapevole che Juana de Asbaje è diventata una suora per evitare di sposarsi e passare la vita a frequentare marito e figli.

Sebbene fosse consacrato a Dio e all'apprendimento, l'arrivo del viceré alla vita di Sor Juana supponeva un cambiamento nelle sue convinzioni. Inoltre, potrebbe rappresentare un modo di amare.

Sebbene la relazione tra i due sia stata interrotta bruscamente in 1686. Ciò accadde perché il re di Spagna ordinò il ritorno di Antonio de la Cerda.

Lysi ha preso con sé e ha tenuto fino alla morte un ritratto di Sor Juana e un anello che la suora gli ha dato.

La vita di Juana Inés de Asbaje e Ramírez de Santillana è terminata a causa di un tifo 17 April di 1695 nel convento di San Jerónimo.

Qui, un frammento di poesie scritte per Lysi:

Bene dal giorno felice

Che la tua bellezza ha visto,

Ho completamente rinunciato

Che non avevo alcuna mia azione.

Con quale, signora, mostro,

E dire che il mio amore osa,

Che nessuno dovrebbe pagarti

Che tu onori ciò che è tuo.

Amo Lisi, ma non faccio finta

Quel Lisi corrisponde alla mia finezza,

Bene, se giudico la sua bellezza possibile,

Al suo decoro e alla mia apprensione offendo.

Immagine animata dell'animazione 'condividi la tua arte'
Non ci sono commenti

Invia un commento