Dalí incontra Alice nel paese delle meraviglie

Lunedì 25 febbraio 01.15 GMT


Dalí incontra Alice nel paese delle meraviglie


Puoi immaginare Salvador Dalí touring accanto a Alice il Paese delle Meraviglie?

Beh, è ​​successo qualcosa del genere 1969. Un editore della Random House ha incaricato Dalí di illustrare un'edizione limitata di Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie.

L'esemplare era unico perché univa Dalí e Lewis Carroll, due geni che con il suo lavoro hanno esplorato i sogni e la mente. Sfortunatamente, questa edizione è stata realizzata solo dai collezionisti.

Edizione dell'anniversario

Ma anni dopo, nel 150 compleanno Alla nascita di Alicia, la Princeton University Press ha lanciato un'edizione commemorativa con un prezzo più accessibile. Questa copia include il Opere che Dalí ha creato in quell'anno.

I dipinti originali, uno per ogni capitolo, sono stati elaborati con guazzo. La copertina è un'acquaforte in quattro toni firmata dall'artista. I 13 pezzi sono attualmente in formato Galleria di William Bennet a New York.
La storia di Alicia è di per sé abbastanza surreale, ma il incontro con Dalí lo rende molto più interessante.

Le immagini sicuramente contrastano con i riferimenti visivi che hai avuto dalla storia. il caratteri dei Dalì sono molto più astratti e naturalmente i loro orologi iconici.

Inoltre, questa edizione ha materiale extra: un'introduzione a Marcos Burstein che esplora la relazione tra lo scrittore e l'artista e l'investigazione di Thomas Banchoff chi trova la matematica nelle illustrazioni.

Così, il libro, la narrazione e l'immagine, riesce a portarci più vicini ai regni di inconscio. Ecco perché crediamo che inseguire il coniglio bianco per mano di Dalí rappresenterà un doppio impresa.

"Non voglio camminare folle", ha detto Alicia. "Oh, non puoi fare nulla", rispose il gatto, "siamo tutti pazzi qui."