Cinque grandi artisti e la loro interpretazione della Natività

Martedì 24 dicembre 16.09 GMT



Cinque grandi artisti e la loro interpretazione della Natività

La Natività È concepito come la commemorazione della nascita di Gesù, leader della religione cattolica.

La sua importanza è tale da essere celebrata in gran parte del mondo.

Il 24 e il 25 dicembre sono date in cui di solito viene praticata una profonda meditazione su diversi livelli e il tempo si gode con le persone care.

L'arte non è sfuggita a questa influenza.

Diversi autori si sono rivolti ad alcuni passaggi importanti per la Bibbia, libro sacro di quel dogma.

Qui vi lasciamo cinque interpretazioni che hanno una bellezza come nessun'altra.

Natività di Giotto (1302-1305)

Con una linea ferma e una notevole semplicità, le figure centrali sono a sinistra.

Sebbene ogni asse abbia una particolare importanza, angeli sopra e sotto, persone e animali.

La mangiatoia diventa un'altra cornice all'interno della cornice.


L'Annunciazione di Fra Angelico (1425-1426)

Questo pezzo è stato realizzato da Guido di Piero nel convento di Santo Domingo a Fiésole.

Dai dettagli impeccabili e preziosi il capolavoro mostra Adamo ed Eva espulsi dal paradiso.

Con maggior rilievo, oltre che luminosità, l'angelo che annuncia alla Vergine l'arrivo del salvatore.

Mystic Nativity of Sandro Botticelli (1501)

L'artista rinascimentale italiano ha rotto con rappresentazioni tradizionali e ha incarnato una visione molto più personale.

Ha abbracciato un'arte ideale in cui il simbolismo è profondo e si presta a diverse interpretazioni.

Una delle caratteristiche più importanti è la gioia che prevale negli angeli, che si abbracciano e ballano incessantemente.


Raphael's Sistine Maddonna (1513-1514)

La Vergine, Gesù, San Sixto e Santa Barbara sono le figure centrali di quest'opera.

Mentre due angeli in basso guardano la scena, è da notare che entrambi sono stati riprodotti innumerevoli volte.

Tutto ciò accade tra le nuvole, mentre due tende verdi ci offrono un'immagine così particolare.

Adorazione dei pastori di Caravaggio (1609)

Questo lavoro mostra la precarietà in cui nacque Gesù e tutti i personaggi attenti a un evento irripetibile nella storia dell'umanità.

Uno dei focus più sublimi è l'amore profondo che è apprezzato tra la madre e il suo neonato.

Puoi anche vedere la maestria con cui il pittore italiano godeva in quel momento.

Potrebbe piacerti anche:

Un Natale diverso e spettacolare in Finlandia

Case a cupola, l'impegno futuristico della Russia nella progettazione e costruzione

Ammirate le aurore boreali mentre riposate in un igloo di vetro