Il testamento di Agnès Varda, la nonna della Nouvelle Vague
9961
rtl,post-template-default,single,single-post,postid-9961,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,qode-news-2.0.1,qode-quick-links-2.0,aawp-custom,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Il testamento di Agnès Varda, la nonna della Nouvelle Vague

La storia del cinema e del femminismo non sono capiti senza Agnès Vardae sebbene la sua morte abbia rattristato l'Europa e il mondo quest'anno, il suo lascito la nonna del New wave lui rimane vivo.

Ricordata come una donna appassionata, audace e audace, Cannes ha onorato nella sua recente edizione il cineasta belga degli 90 anni, che Il passato 29 di aprile è morto a Parigi, a causa del cancro al seno.

Nato da genitori francesi 30 May di 1928, Agnès ha studiato storia dell'arte all'École du Louvre e fotografia all'École de Vaugirard, cosa che varrebbe la pena di essere membro e presidente della giuria di Cannes.

La Nouvelle Vague

In 1995, il suo debutto, La Pointe Courte, era considerato la pietra angolare della Nouvelle Vaguetrasformandolo in una delle figure iconiche del cinema francese, della denuncia sociale e del femminismo.

Cleo da 5 a 7, felicità, Loin du Vietnam, 343 Manifesto, Uno canta, l'altro no, Nessun tetto o legge, Le spigolatrici e la spigolatrice, Le spigolatrici e lo spigolo ... due anni dopo, Le spiagge di Agnès y Faces Places, sono altre sue opere.

Varda sposato con Antoine Boursellier, e più tardi con Jacques Demy, è stato premiato con l'Orso d'argento a Berlino, il Leone d'oro a Venezia e il premio cinematografico europeo.

Immagine animata dell'animazione 'condividi la tua arte'
Non ci sono commenti

Invia un commento