Cineteca Nacional, lo spazio culturale e cinematografico preferito del CDMX

Venerdì 17 gennaio 12.29 GMT


Cineteca Nacional, lo spazio culturale e cinematografico preferito del CDMX


Il 17 gennaio 1974 fu inaugurato uno spazio fondamentale dedicato al cinema: la Cineteca Nazionale del Messico.

Il primo nastro in mostra fu The Compadre Mendoza di 1933.

Così, è iniziata la storia di un recinto il cui obiettivo è promuovere la cultura cinematografica messicana, ma preservare anche la memoria cinematografica nazionale e internazionale.

La rinascita della Cineteca

Il primo quartier generale si trovava nei vecchi forum dei Churubusco Studios a Calzada de Tlalpan.

Tuttavia, nel marzo 1982 si verificò un incendio, quindi le operazioni cessarono e fu decisa una nuova casa.

La piazza de los compositores, situata in Messico Coyoacán Avenue, a sud della città, era il luogo scelto.

Le nuove strutture aprirono le loro porte il 27 gennaio 1984, iniziò una nuova fase.

Dopo anni di attività, nel 2011 è stato concordato l'ampliamento e l'ammodernamento del sito.

Il progetto è stato realizzato da Rojkind Arquitectos, guidato da Michel Rojkind.

Nel 2012 è stato rilasciato un Cineteca completamente rinnovato, un film e un complesso culturale fondamentali per il Paese.

Le stanze furono aggiunte, quindi dalle sei andò alle dieci.

La maggior parte degli spazi è stata trasformata, una stanza speciale per mostre temporanea.

In questo modo, la conservazione, la catalogazione, l'esposizione e la diffusione del cinema sono state assicurate.

Indubbiamente un luogo eccellente per chiunque e gli spettatori del cuore possano godersi il loro hobby.

Potrebbe piacerti anche:

La Camarista y Chicuarotes: le scommesse del cinema messicano in 2019

Julien de Casabianca, il regista che porta le opere d'arte per le strade

Una mostra dedicata a Luis Buñuel alla Cineteca