Alicia Alonso, la grande leggenda del balletto cubano, muore a 98

Venerdì 18 ottobre 10.31 GMT

Alicia Alonso, la grande leggenda del balletto cubano, muore a 98



Il balletto nazionale di Cuba ha annunciato giovedì 17 la morte di Alicia Alonso.

È stata una delle fondatrici di questa compagnia di danza.

Alicia Ernestina de la Caridad del Cobre Martínez del Hoyo, è nata a L'Avana, Cuba, il Dicembre 21 1920.

Alicia Alonso è morta in questa stessa città, presso il Centro di ricerca medica chirurgica, dove è stata internata.

Alonso lo era Ballerino di danza classica latino-americana più riconosciuto al mondo.

Era noto come Prima Ballerina Assolutae ha ricevuto premi in paesi come la Spagna e la Francia.

Dal 2015, la Gran Teatro de La Habana Porta il suo nome.

Il suo passaggio attraverso aziende leggendarie

Alicia Alonso è stata addestrata in American Ballet Theatre e più tardi a Londra con Vera Volkova.

Durante la sua carriera ha lavorato in aziende come Balletti russi di Monte Carlo.

Fu la prima ballerina del continente americano a ballare con i balletti Bolshoi da Mosca e Kirov a Leningrado.

Alonso ha ballato con leggende della danza classica come Georges Balanchine e Michel Fokine.

Ha anche formato coppie leggendarie con ballerini come Igor Youskevitch, Azari Plisetsky e Orlando Salgado.

Il balletto nazionale di Cuba e la sua rilevanza mondiale

In 1948, ha fondato con suo marito Fernando Alonso quale sarebbe stato Balletto Nazionale di Cuba.

Questa sarebbe la prima compagnia professionale di danza classica nel paese.

L'Alonso lo organizzò in base alle loro esperienze in aziende di altri paesi.

Era la vetrina principale per ballerini addestrati nel prestigioso Scuola nazionale di balletto di Cuba.

Dopo il trionfo della Rivoluzione cubana in 1959, il balletto diventa uno degli standard culturali del paese.

Per questo motivo, Alicia Alonso ha dovuto rinunciare alla sua posizione all'American Ballet Theater.

Nonostante ciò, è stato in grado di mantenere relazioni culturali con compagnie di danza americane e farle esibirsi a Cuba.

Repertorio indimenticabile

Alicia Alonso ha interpretato e incorporato nella sua compagnia le opere classiche del repertorio del balletto come Coppélia, il Lago dei cigni o I Sylphs.

Nonostante una malattia degenerativa della vista che è rimasta parzialmente cieca dalla giovane età, Alonso non ha smesso di ballare per gran parte della sua vita.

È ricordato soprattutto per il ruolo di Giselle, che ha creato per i posteri.

Con lei muore forse l'ultima grande leggenda della danza del ventesimo secolo.

Per saperne di più:

I costumi del balletto dell'Opera di Parigi disegnato da Chanel

Due grandi della danza in Messico: Elisa Carrillo e Isaac Hernández

Danza, estetica e fotografia si fondono nel NYC Dance Project