Scultura rinascimentale del genio Donatello

Venerdì 13 dicembre 12.02 GMT



Scultura rinascimentale del genio Donatello

Donato di Niccolò di Betto Bardi o meglio conosciuto come Donatello è uno dei scultori il più importante di tutti i tempi.

Esponente massimo del primo Rinascimento, poco si sa della sua vita. Tuttavia, ci sono alcuni indizi che danno un po 'di luce al riguardo.

Ci sono documenti in cui è nato Firenze, Italia, in 1386, e apparentemente ha condotto una vita modesta.

Ha iniziato come artigiano, ma a poco a poco il suo stile si è evoluto in un maestro nella sua tecnica.

I viaggi che fece a Roma gli diedero nuove prospettive che erano evidenti in ciascuno dei suoi pezzi.

Stile e importanza

Lo scultore fiorentino ha lavorato principalmente con materiali come marmo, terracotta bronzo e legno.

Puoi distinguere nelle sue prime opere un'influenza del periodo gotico e ovviamente dell'arte classica.

Continuerei a lavorare con i modelli, cercando di imitare tutti i tipi di espressione.

Alla fine sarebbe arrivato il realismo, in cui il dramma sarebbe stato un ingrediente fondamentale.

È riconosciuto dal profondità e sollievo che ha stampato sulle sue figure, la sua forza innovativa era potente.

Presentava ugualmente bellezza, bruttezza o vecchiaia. Ciò ha dato un dinamismo interessante. L'evoluzione è stata notevole e raffinata.

El David bronzo nel museo del Bargello; la statua equestre di Gattamelata a Padova o Maria Maddalena Penitente nel Museo dell'Opera del Duomo di Firenze. Tra gli altri ci sono i campioni più eccezionali di Donatello.

È morto dentro 1466, il suo ultimo contributo fu per la Basilica di San Lorenzo.

Potrebbe piacerti anche:

La scultura schietta e cubista di Ossip Zadkine

Le sculture enigmatiche e minimaliste di Charles Ray

Henry Moore: un punto culminante della scultura, dell'astratto e dell'audacia