Georgia O'Keeffe, l'artista che ha trovato la sua sensualità nella natura
19595
post-template-default,single,single-post,postid-19595,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,qode-news-2.0.1,qode-quick-links-2.0,aawp-custom,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Georgia O'Keeffe, l'artista che ha trovato la sua sensualità nella natura

Georgia O'Keeffe Era un'artista riconosciuta come la madre di Modernismo americano.

È nato Novembre 15 1887, la sua infanzia e parte della gioventù vivevano in un ambiente rurale.

Ha iniziato i suoi studi al School of the Art Institute di Chicago e più tardi nel Studenti della League of Art di New York.

Ma, a causa di diversi contrattempi, la formazione professionale a cui ha partecipato è stata intermittente.

Al punto di ammettere che non poteva continuare la sua vita accademica a causa della situazione finanziaria della sua famiglia.

Trascorse un po 'di tempo senza dipingere, ma una buona giornata Ha scoperto in natura la sua stessa essenza.

Eredità artistica

Iniziò a replicare forme naturali e intorno agli anni venti la sua maturità artistica fu delineata.

Non può essere incasinato in uno stile, ma ha sperimentato simbolismo, astrazione e fotografia.

I tuoi soggiorni New York e New Mexico L'hanno portata a diventare uno dei grandi della pittura floreale, dei grattacieli e dei paesaggi.

L'acquerello e i colori intensi hanno dato al suo lavoro la potenza di cui aveva bisogno.

In uno stile unico e personale, ha trovato nei fiori una sensualità insospettata, circa pezzi 200 sull'argomento.

El erotismo femminile È presente in ciascuno di essi, poiché esiste una connotazione chiaramente vaginale.

Ha vissuto a modo suo, liberamente e artisticamente, l'6 di marzo di 1986 è morto.

Potrebbe piacerti anche:

Donne famose che hanno dimostrato il loro amore per i cani

5 donne del cinema francese che devono tenerne traccia

La forza delle donne risuona nei murales di Paola Delfín

Immagine animata dell'animazione 'condividi la tua arte'
Non ci sono commenti

Invia un commento